Le tecniche SEO di base per la promozione nei motori di ricerca

Pubblicato il da Lorenz

L’interesse per il SEO, ovvero per la Search Engine Optimization, è in costante crescita. Non basta più avere un sito, per quanto bello e ricco di informazioni, le nostre pagine web vanno ottimizzate per poter ricevere il massimo numero di visite grazie ai motori di ricerca.

Il ruolo dei motori di ricerca

Oramai quasi tutti dispongono di un sito web, che sia un sito aziendale, un forum o un blog personale poco importa, l’importante è che il nostro sito (o quello dei nostri clienti) riceva delle visite, altrimenti non servirà a nulla.

Sia che intendiamo vendere qualcosa tramite il nostro sito web o guadagnare dalla pubblicità, per farlo ci servirà che sulle nostre pagine arrivino potenziali clienti e, più in generale, visitatori.

Una delle maggiori fonti di traffico per un sito web sono i motori di ricerca. La maggior parte delle persone infatti inizia la sua navigazione proprio inserendo i termini di suo interesse in Google o altri motori. Apparire quindi col nostro sito tra i primi risultati proposti dal motore dopo una ricerca (ovviamente in linea con quello che offriamo) è davvero fondamentale.

Tecniche SEO di base

Vista la crescente importanza dei motori di ricerca per le attività online, si sono moltiplicate negli anni aziende e professionisti specializzati nell’inserimento nei motori di siti web e, ancor di più, nella loro ottimizzazione, ovvero nell’effettuare una serie di interventi interni ed esterni al sito per migliorarne le performance nei confronti dei motori.

L’indicizzazione nei motori infatti, avviene generalmente in modo automatico, non serve segnalare le nostre pagine, gli spider dei motori le troveranno quasi certamente da soli, ma si può fare molto per aiutare i motori a posizionare le nostre pagine in cima ai risultati, attribuendo loro il giusto valore.

Promuovere un sito è un’attività complessa e le tecniche SEO sono molteplici, tuttavia sono divisibili in due grandi categorie.

Gli interventi on-page, ovvero interni alla pagina web da ottimizzare, e quelli off-page, ovvero esterni al nostro sito.

I primi prevedono l’utilizzo di alcuni tag e metatag per segnalare ai motori di ricerca le parole più rilevanti nelle nostre pagine. Inoltre grande attenzione va sempre data ai contenuti, che devono essere originali, di buona qualità e contenere i termini con cui puntiamo a posizionarci. Un ruolo importante è poi rappresentato anche da link interni e immagini. Ogni contenuto va ottimizzato in base ai nostri obiettivi.

Per quanto riguarda i fattori esterni alle nostre pagine, il più importante è senza dubbio la link popularity, bisogna quindi lavorare affinché il maggior numero di siti inseriscano link che puntano al nostro e, nel farlo, utilizzino possibilmente come “anchor text” i termini con cui abbiamo ottimizzato il nostro sito e con i quali vogliamo posizionarci nei motori.

"Search" button (blue)Google Food

Con tag Marketing

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post